Champions League, le appassionanti sfide tra le grandi del calcio e le piccole

Uno dei leitmotifs della moderna Champions League é l’impressionante frequenza, soprattutto nelle fasi iniziali, di scontri tra squadre fortissime e compagini piú “umane”, naturalmente sprovviste dei mezzi per competere con le grandissime. Se questo, da un lato, puó scoraggiare giocatori e tifosi delle squadre piú piccole, allo stesso tempo puó caricarli, e farli immedesimare in dei moderni Davide che sfidano i soliti Golia. É il caso, verrebbe da dire, di squadre come il Celtic Glasgow e il Napoli, spesso presenti in Champions negli ultimi anni, a giocarsela all’ultimo sangue contro squadre dalle rose (e dalle tasch) ben piú ricche.

Capita che Davide batta Golia, ma capita piú spesso che gli squadroni abbiano la meglio. Andando indietro di qualche anno, per esempio, la Champions League del 2010 offriva, tra le sfide della fase iniziale il doppio scontro Real Madrid-Auxerre, con le merengues, ovviamente, superfavorite sui borgognoni. Anche gli allibratori davano per scontata la vittoria degli spagnoli, e per esempio bwin calcio metteva la vittoria dei francesi addirittura a 7.00 contro l’1.40 sul trionfo del Real: anche il pareggio sembrava improbabile, e veniva dato a 4.50.

Sami Khedira si sbilanciava, pronosticando la vittoria del suo team, ma indugiava in commenti molto rispettosi sulla squadra francese, e soprattutto sul mediano arretrato Benoit Pedretti, considerato l’uomo da battere a centrocampo per rendere inoffensive le punte dei borgognoni. Khedira continuava lodando le qualitá del team d’oltralpe, e soprattutto la difesa attenta, la capacitá di rimanere corti, e la vocazione per il contrattacco.

Visti gli effettivi risultati di quelle sfide, assolutamente dominate dal Real che a settembre vinse 1 a 0 in Francia e poi l’8 dicembre si scatenó in casa infilando ben quattro reti senza subirne nemmeno una, si puó ben dire che i commenti di Khedira erano pura cortesia nei confronti dell’avversario: l’Auxerre é una squadra dignitosa e sicuramente di grande qualitá, ma che non poteva reggere il confronto con una squadra del calibro di quel Real, a quei tempi allenato da Mourinho.

About the Author

admin has written 61500 stories on this site.

Copyright © 2017 Social Sport. All rights reserved.
Theme by Fitobochka and ComFi.com Phone Cards Company.
Plugin from the creators of Brindes Personalizados :: More at Pazzani Technologies