Cinque titoli italiani per il Barilla Blu Team alla Settimana Tricolore

In Valsugana (Tn) Alessandro Zanardi (handbike) e Fabrizio Macchi (ciclismo) si aggiudicano le prove a cronometro e in linea. Oro anche per Vittorio Podestà (handbike) nella prova contro il tempo e argento in quella in linea. Salgono a 29 i titoli vinti da Fabrizio Macchi in carriera. Martedì il Barilla Blu Team vola a Londra per un sopralluogo sul percorso olimpico.

Parma, 16 giugno 2012 – Nelle giornate iniziali della Settimana Tricolore della Valsugana (Tn) dedicate al ciclismo paralimpico, il Barilla Blu Team fa il pieno di medaglie, con un bottino di 5 ori1 argento. Il primo acuto della due giorni di gare è arrivato ieri da Alessandro Zanardi che ha dominato la gara in linea nella categoria H4. Nonostante una foratura gli ha fatto perdere secondi preziosi, Zanardi ha vinto con ampio margine su Diego Colombari e Mirco Bressanelli. Subito dopo Fabrizio Macchi regolava facilmente la concorrenza nella gara in linea della categorie C2, vincendo su Alessandro Grassi e Luciano Caironi, mentre nella H2 di handbike Vittorio Podestà cedeva il passo allo storico rivale Paolo Cecchetto.

Oggi è stato invece un autentico trionfo per il Barilla Blu Team con le tre vittorie a cronometro. Nei 13,9 km di gara Macchi ha staccato di quasi 2 minuti Alessandro Grassi, Zanardi ha vinto con quasi 6 minuti su Colombari e Podestà si è preso la sua rivincita su Paolo Cecchetto, battendolo di 26 secondi.

Con questo doppio oro Fabrizio Macchi raggiunge la ragguardevole quota di 29 titoli italiani in carriera, Vittorio Podestà sette e Alex Zanardi tre.

“Sono molto soddisfatto di questa due giorni di gare – racconta Macchiperché ho avuto sensazioni nettamente migliori rispetto alla gara di Coppa del Mondo a Roma. Il periodo di lavoro a casa, vicino alla mia famiglia, mi ha fatto molto bene: ho ritrovato concentrazione e motivazione e oggi ho vinto anche 1 euro, scommesso con Alex, perchè sono stato più veloce di lui nella gara a cronometro, nonostante abbia anche sbagliato strada!”

“E’ stata una due giorni decisamente movimentata e piena di imprevisti – descrive Zanardi – nella gara in linea di ieri ho forato al 4° giro e sono sceso a gonfiare la gomma ma questa, poco dopo, era di nuovo a terra. Ho pensato di finire la gara con la gomma sgonfia, ma poi ho deciso di chiedere aiuto ad uno spettatore che mi ha prestato la pompa della sua bicicletta, e ce l’ho fatta comunque a tagliare il traguardo davanti a tutti. Ma il bello doveva ancora venire: questa mattina, mentre salivo sull’ascensore dell’hotel, le ruote della mia sedia a rotelle hanno colpito il gradino dell’ascensore e mi sono ribaltato. Le chiavi della mia auto, che erano in tasca, si sono sfilate e sono finite immancabilmente nella tromba dell’ascensore. Abbiamo cercato invano di recuperarle con un arpione ma non ci siamo riusciti e poi mancavano pochi minuti alla gara. A questo punto, per entrare in macchina e prendere la mia handbike ho dovuto rompere il vetro, e per far questo sono riuscito anche a procurarmi un taglio profondo alla mano. Sono arrivato alla partenza senza neppure riscaldamento e con una vistosa fasciatura, e nonostante questo ce l’ho fatta a bissare il titolo tricolore andando anche forte. Peccato solo aver perso per un solo decimo l’euro in palio con Fabrizio”.

“Sono molto contento della cronometro di questa mattina – dichiara Podestà – e un po’ meno della prova in linea di ieri perché un problema meccanico al cambio ha condizionato la mia gara, non permettendomi di usare bene i rapporti in discesa e in salita. Faccio i complimenti al mio amico e rivale Paolo Cecchetto che è arrivato a questo appuntamento molto più fresco di me. Io infatti sto un po’ pagando la lunga serie di gare fatte fino ad ora, da Pasqua a oggi non mi sono ancora fermato. Nella cronometro sono andato comunque molto forte e posso dire di essere assolutamente soddisfatto di questa prima parte di stagione che mi ha regalato molte vittorie e tante speranze per Londra”.

Martedì 19 giugno il Barilla Blu Team volerà a Londra per effettuare un sopralluogo sul percorso olimpico di Brands Hatch, dove il 5 e il 7 settembre si correranno le prove su strada dei Giochi Paralimpici.

Il cammino dei tre campioni verso i Giochi Olimpici di Londra 2012 procede anche su www.shareyourdream.it, il blog che segue le imprese dei tre atleti raccontando, come un diario di bordo, gli allenamenti, le gare e la vita attraverso fotografie, filmati e curiosità.

About the Author

admin has written 61495 stories on this site.

Copyright © 2017 Social Sport. All rights reserved.
Theme by Fitobochka and ComFi.com Phone Cards Company.
Plugin from the creators of Brindes Personalizados :: More at Pazzani Technologies