Granny Smith: i due ragazzi che hanno spodestato Angry Birds dal podio del download

Il mondo del mobile gaming è ormai un’industria da miliardi di dollari, dove è difficile farsi strada senza un grande studio alle spalle e qualche facoltoso distributore pronto ad investire sulle capacità dei programmatori. Ciò nonostante, nel mondo videoludico il mese scorso è avvenuto qualcosa di straordinario: un team formato da due soli ragazzi svedesi è riuscito a spodestare i creatori di Angry Birds dalla cima delle download chart dei giochi a pagamento per Android ed iPhone.

Il tema del gioco – un’anziana nonnina che pattina lungo una serie di percorsi alla ricerca di mele-bonus – a prima vista non solletica di certo la fantasia di un videogiocatore, tuttavia in sole quattro settimane la scalata è stata fulminante. “Quello che volevamo”, spiega Henrik Johansson della Mediocre Games in un’intervista per il magazine RedBull UK,“era creare un gioco basato su un personaggio improbabile che se ne andasse in giro ad inciampare negli oggetti più disparati, in ogni tipo di ambiente”. L’ispirazione, spiega ancora il grafico-level designer trentatreenne, è venuta da elementi della vita di tutti i giorni come il film ‘The Naked Gun’ , una vacanza in California fatta dallo stesso Henrik, ed un antico grammofono tenuto in casa dal co-fondatore Dennis Gustafsson, programmatore e designer del duo. Granny Smith è in realtà il secondo gioco realizzato dalla coppia dopo Sprinkle, un puzzle basato sull’uso di getti d’acqua per spegnere dei fuochi, scaricato milioni di volte dal Google Play Store e molto popolare tra gli utenti mobili.

La caratteristica che più spicca in entrambi i titoli è senza dubbio la cura maniacale del motore della fisica applicata al gioco, che rappresenta una vera e propria ossessione del duo svedese ed è la vera ragione dietro al loro brillante successo. D’ora in avanti tuttavia, questi ragazzi dovranno lavorare molto sodo per difendere il primato dall’assalto di giganti come Rovio con Angry Birds Space o EA con FIFA 13. Che ce la facciano o meno, la parabola della Mediocre Games rimane un esempio lampante di come nella galassia del mobile gaming sia ancora possibile raggiungere il successo armati solo di un’idea intelligente e delle capacità tecniche e creative necessarie per realizzarla, oltre che una prova che i giorni d’oro dei “bedroom developer” nel mondo sconfinato delle applicazioni gratis forse non sono ancora finiti. Datevi da fare!

About the Author

admin has written 61500 stories on this site.

Copyright © 2017 Social Sport. All rights reserved.
Theme by Fitobochka and ComFi.com Phone Cards Company.
Plugin from the creators of Brindes Personalizados :: More at Pazzani Technologies